Antonella Scardino nominata Segretario Generale dell’AdSP di Venezia

Venezia 10 settembre 2021Nel corso della seduta odierna si è insediato il Comitato di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale composto da Fulvio Lino Di Blasio, Presidente del Comitato e dell’AdSP MAS, Piero Pellizzari, Direttore marittimo del Veneto – Capitaneria di Porto di Venezia, Dario Riccobene, Comandante del Porto di Chioggia – Capitaneria di Porto di Chioggia, Giuseppe Roberto Chiaia, in rappresentanza della Città Metropolitana di Venezia e Maria Rosaria Anna Campitelli, in rappresentanza della Regione del Veneto.

Come previsto dall’ordine del giorno, l’organo di indirizzo strategico e gestionale dell’Ente ha insediato il nuovo Comitato di Gestione che ha deliberato la nomina del Segretario Generale votando all’unanimità, su proposta del Presidente, Antonella Scardino quale nuova guida della segreteria tecnico-operativa dell’Ente.

Antonella Scardino, quarant’anni, ingegnere gestionale, esperta in progetti complessi in ambito pubblico e privato, vanta una comprovata esperienza professionale nei settori disciplinati dalla legge 84/ 94 nonché nelle materie amministrativo- contabili, maturata nel corso di oltre 15 anni di attività. Il nuovo Segretario Generale succederà a Martino Conticelli, attuale facente funzione.

Fulvio Lino Di Blasio

Il Presidente Fulvio Lino Di Blasio, dopo aver ringraziato Martino Conticelli per l’impegno, la professionalità, la competenza e l’importante supporto in questa fase delicata ha dichiarato: “Insieme a tutti i componenti del Comitato di Gestione, desidero augurare ad Antonella Scardino un buon lavoro. Considerata la sua comprovata e consolidata esperienza professionale, sono sicuro che nel corso del suo mandato saprà dare un importante apporto alla buona ed efficiente amministrazione dell’Ente, saprà valorizzare e sviluppare tutte le funzioni dell’AdSP e del sistema portuale nel suo complesso e potrà contribuire a dare nuovo impulso e a portare innovazione alla gestione dell’operatività dei porti di Venezia e Chioggia, essendosi specializzata nei settori logistico portuale e ferroviario, energy & utilities, delle Zone economiche e speciali nonché nei processi di digitalizzazione e budgeting della Pubblica Amministrazione”.

In chiusura di seduta, il Presidente Di Blasio ha illustrato ai Componenti del Comitato la metodologia che l’ente adotterà per la redazione del Piano Operativo Triennale 2022/2024 – che definirà la visione del sistema portuale del futuro, costruendo la strategia di sviluppo della portualità veneta e della sua connessione logistica al tessuto produttivo e manifatturiero nonché  della sua relazione con il mercato internazionale – e le fasi di consultazione delle istituzioni e degli stakeholder nell’elaborazione del documento strategico – programmatico. Il Presidente ha poi comunicato che la successiva seduta del Comitato di Gestione si terrà il prossimo 24 settembre dando così avvio alla piena operatività amministrativa dell’Ente.

 

Antonella Scardino

Biografia – Antonella Scardino, dopo la laurea in ingegneria gestionale, ha iniziato la sua carriera in Capgemini SpA per poi cominciare, dal 2007, il percorso all’interno di EY Advisory SpA – una delle maggiori società di servizi a livello globale, leader nella consulenza alle organizzazioni pubbliche e private – dove ha maturato una esperienza professionale di rilievo lavorando in ambiti progettuali che coincidono con le principali sfide strategiche che l’AdSP MAS si trova a dover affrontare nei prossimi 4 anni. Antonella Scardino – che negli ultimi anni in EY ha svolto un ruolo di responsabile per il settore infrastrutture gestendo progetti nel settore Infrastrutture e trasporti anche con il ruolo di referente EY per il Ministero delle Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili e per le Autorità di Sistema Portuale – ha sviluppato e coordinato progetti per clienti pubblici e privati (Commissione europea, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Capitanerie di Porto, Autorità di Sistema Portuale, Gruppo Ferrovie dello Stato, Società del settore energy & utilities, solo per citarne alcuni) nei seguenti settori: portualità, logistica, trasporto ferroviario, intermodalità, lavoro portuale,  Zone economiche speciali, trasporto pubblico locale, energia e ambiente. In questi ambiti ha realizzato progetti connessi allo sviluppo strategico e operativo, alla trasformazione digitale, al real estate, all’organizzazione e riorganizzazione aziendale, al procurement, all’ottimizzazione dei processi connessi a tutto il ciclo di vita dei vari modelli di business.