Anno europeo delle ferrovie: il Connecting Europe Express è pronto a partire

Il “Connecting Europe Express“, un treno speciale allestito nell’ambito dell’Anno europeo delle ferrovie 2021, lascerà la stazione di Lisbona il 2 settembre. Nel corso delle sue cinque settimane di viaggio, che termineranno con l’arrivo a Parigi il 7 ottobre, si fermerà in oltre 100 città. Iniziando il viaggio a Lisbona e terminandolo a Parigi, con una fermata intermedia a Lubiana, il treno collegherà simbolicamente le presidenze portoghese, slovena e francese del Consiglio dell’UE.

 

Adina Vălean

La Commissaria europea per i Trasporti, Adina Vălean, ha dichiarato: “La ferrovia non ha solo plasmato la nostra ricca storia comune, ma rappresenta anche il futuro dell’Europa, la via da seguire per attenuare i cambiamenti climatici e dare impulso alla ripresa economica post-pandemia nel contesto della creazione di un settore dei trasporti neutro in termini di emissioni di carbonio. Nelle prossime settimane il Connecting Europe Express ospiterà nelle sue carrozze conferenze, laboratori e forum di dibattito pubblico su come trasformare la ferrovia nella modalità di trasporto preferita per i normali passeggeri e le imprese. Dateci un caloroso benvenuto quando ci fermeremo in una stazione vicina a voi.”

Lungo il percorso sono previsti numerosi eventi per accogliere il treno nelle varie stazioni di tutta Europa. Gli appassionati di ferrovie potranno anche seguire i dibattiti a bordo e le conferenze sulla politica infrastrutturale dell’UE e sul ruolo della rete transeuropea dei trasporti (TEN-T), che saranno trasmessi in diretta streaming sul sito web dell’evento da Lisbona, Bucarest, Berlino e Bettembourg. Il Connecting Europe Express è il risultato di una cooperazione unica tra la Commissione europea, la Comunità delle ferrovie europee (CER), operatori ferroviari europei, gestori dell’infrastruttura e numerosi altri partner a livello locale e dell’UE.

Andreas Matthä, presidente della CER e amministratore delegato delle ferrovie federali austriache, ha sottolineato l’importanza di questo progetto comune: “Il Connecting Europe Express è un’eccellente dimostrazione del successo dell’Anno europeo delle ferrovie, che nel contempo evidenzia le sfide comuni che ci attendono. I membri della CER sono impegnati a garantire il successo del Green Deal. Un settore ferroviario europeo forte è fondamentale per conseguire gli obiettivi climatici dell’UE. Attualmente vi sono troppi ostacoli tecnici al trasporto ferroviario transfrontaliero ed è molto complicato condurre un treno oltre le frontiere nazionali in Europa. Dobbiamo continuare a trasferire il traffico merci dalla strada alla ferrovia, fornire servizi efficienti ai pendolari ed ampliare il trasporto ferroviario internazionale di passeggeri su lunga distanza con servizi diurni e notturni. Sono convinto che il Connecting Europe Express accrescerà la consapevolezza di queste sfide. Desidero ringraziare tutti i colleghi e i partner che hanno reso possibile questo progetto e auguro buon viaggio al Connecting Europe Express.

L’iniziativa Connecting Europe Express è stata resa possibile dalla collaborazione di partner del settore ferroviario europeo e istituzioni a livello dell’UE, nazionale e locale. A causa delle differenze di scartamento dei binari esistenti in Europa, il Connecting Europe Express sarà composto in realtà da tre treni – iberico, standard e baltico – che si succederanno lungo il percorso. Il progetto ci ricorda la mancanza di interoperabilità tra alcune parti della rete ferroviaria europea, ma dimostrerà anche l’ottima cooperazione instaurata tra le imprese ferroviarie e i gestori dell’infrastruttura.

Le carrozze sono state fornite da diverse compagnie ferroviarie europee. Una di esse, fornita da MAV (Ungheria), ospiterà una mostra itinerante organizzata dall’Agenzia esecutiva europea per il clima, l’infrastruttura e l’ambiente (CINEA) e dall’impresa comune Shift2Rail, che illustrerà le numerose tecnologie e innovazioni che migliorano l’esperienza ferroviaria, nonché le modalità con cui l’UE sostiene i progetti infrastrutturali. Il treno standard sarà completato da una carrozza conferenze (fornita da SNCF, Francia), due carrozze passeggeri (DB, Germania e SBB, Svizzera), una carrozza ristorante (FS, Italia) e un vagone cuccette (ÖBB, Austria). Il treno iberico che viaggerà tra il Portogallo e la Spagna è stato fornito dall’operatore spagnolo Renfe, mentre il treno baltico sarà operato dal lituano LTG.