Ambiente. Costa: Chi parla ancora di inceneritori dice corbellerie. Non servono per le emergenze e non sono neanche convenienti dal punto di vista economico

incontro-costa-redazione

“Chi parla di termovalorizzatori per risolvere l’emergenza dice una corbelleria perché, per costruire un termovalorizzatore ci vogliono 7 anni, un’eventuale emergenza invece sarebbe adesso, non tra 7 anni”.

Lo ha detto il ministro dell’ambiente, Sergio Costa, in un’intervista rilasciata al direttore di Cogito, Antonio Iazzetta, nella redazione del giornale nei giorni scorsi e pubblicata sul numero nelle edicole in questo fine settimana.

“Tra sette anni, tra l’altro, dovremmo avere percentuali di raccolta differenziata che renderanno inutile un termovalorizzatore” ha aggiunto Costa sottolineando che “non si deve parlare più di inquinamento, ma di utilità economica perché è questo il punto: I termovalorizzatori ormai sono anche inutili dal punto di vista economico, al di là se inquinano o meno”.

“Se invece vogliamo tornare indietro di decenni, abbandonando l’idea della differenziazione dei rifiuti, allora dobbiamo investire nei termovalorizzatori, dicendo in Europa che abbiamo votato la scelta della differenziata, però abbiamo già cambiato idea” ha aggiunto Costa.