Al via la giornata per la parità di genere nei porti

Dopo l’evento di Assoporti, le AdSP terranno eventi sul tema

Roma: Si avvierà il prossimo 4 ottobre a partire dalle ore 10, la giornata per la parità di genere nei porti che si terrà in modalità ibrida, con live streaming accessibile a tutti.

È previsto un intervento di chiusura da parte del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Prof. Enrico Giovannini, il quale ha dato l’input per l’avvio di azioni in tema di superamento delle disuguaglianze.

Come noto, Assoporti insieme a tutte le Autorità di Sistema Portuale, all’interno del progetto – Women in Transport – the challenge for Italian Ports – ha redatto e sottoscritto il Patto per la Parità di Genere nello scorso mese di agosto. Scopo del documento: la lotta contro le disuguaglianze di genere, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, nonché le priorità dell’Unione Europea e del PNRR.

Dopo l’adesione della totalità delle AdSP, il Patto è stato presentato alle altre associazioni di categoria del cluster e alle parti sociali che hanno subito colto la rilevanza del documento. Lo scopo del Patto è quello di migliorare le condizioni di lavoro femminile, di valorizzare le attività svolte dalla componente in questione e di definire politiche aziendali che coinvolgano tutti i livelli dell’organizzazione. Ciò al fine di sensibilizzare, formare e comunicare con tutte le lavoratrici e i lavoratori per consentire parità di trattamento, pari rappresentanza e la generale promozione di ambienti di lavoro che favoriscano la piena collaborazione per sconfiggere le disuguaglianze.

Per dare maggiore diffusione del documento, avviando una campagna di sensibilizzazione sui territori, il prossimo 4 ottobre sarà dato il via alla Giornata per la Parità di Genere che partirà dall’evento in sede di Assoporti (con collegamento a distanza in live streaming). Successivamente, diverse AdSP organizzano seminari, incontri ed altre iniziative sui propri territori sullo stesso tema con numerose personalità che interverranno.

Ricordiamo che il progetto di Assoporti e delle AdSP, Women in Transport – the challenge for Italian Ports, mira a rafforzare l’impiego delle donne nei porti e offrire pari opportunità per le donne e gli uomini in questa fase di transizione, anche ma non solo digitale, del lavoro portuale.