Agropoli, strategie per il rilancio delle fascia costiera

11061942_10205224757211738_6636928370114355804_n

Convegno sulle opportunità della direttiva Bolkstein

La riqualificazione della fascia costiera in chiave turistico – ambientale attraverso strategie coerenti con la direttiva Bolkstein. Se ne è parlato ad Agropoli nel corso del convegno “Concessioni Demaniali Marittime Tutela Giurisdizionale”, organizzato dall’avvocato Immacolata Marra, esperto in Diritto Marittimo del foro di Napoli. L’appuntamento, dedicato alla memoria  di Federico Bisceglia, magistrato della Procura di Napoli Nord, da tutti ricordato per le sue battaglie a difesa dell’ambiente, ha messo al centro del dibattito le tematiche della Direttiva Servizi (altro nome con cui è conosciuta la Bolkstein) relativamente alla gestione del demanio marittimo. In particolare, si è discusso sulle questioni legate  al rinnovo delle concessioni demaniali marittime per scopi turistici. Su questo punto gli oepratori intervenuti hanno proposto soluzioni e innovazioni coerenti con la disciplina comunitaria sia sul piano teorico, pratico ed applicativo, tutte soluzioni tese ad una riqualificazione della fascia costiera, fondamentale per lo sviluppo del turismo del Paese. Particolare attenzione è stata posta sia dai rappresentanti delle Istituzioni che dagli operatori del settore alla promozione delle attività svolte in ambiente marino e costiero quale formidabile volano di sviluppo economico del nostro territorio.  Tra i partecipanti anche Andrea Annunziata, presidente dell’Autorità Portuale di Salerno; il Comandante in seconda della Capitaneria di Porto di Napoli, Aniello Cuomo; il Comandante Florio della Capitaneria di Porto di Agropoli; i professori Sicignano e Di Genio, dell’Università degli Studi di Salerno; Marcello Giocondo, presidente Regionale del Sindacato Italiano Balneari.