Abu Dhabi si doterà di un terminal crociere permanente

muhrani

Il Paese arabo punta sempre più sul turismo, per i crocieristi una spiaggia dedicata

Entro la metà dell’anno sarà pronto il progetto operativo per il terminal crociere permanente di Abu Dhabi nel porto di Mina Zayed. Lo ha annunciato il Direttore generale dell’Autorità per la Cultura e il Turismo della capitale degli Emirati Arabi, Mubarak Al Muhairi. L’obiettivo è presentare la struttura in occasione del Seatrade Middle East Cruise Forum dell’anno prossimo, appuntamento che celebrerà la decisa virata verso le crociere del Paese arabo. Il nuovo terminal sorgerà nell’area che attualmente è adibita a terminal provvisorio su cui Abu Dhabi Port Company ha già investito 3,2 milioni di dollari. Al Muhairi non ha specificato l’ammontare complessivo dell’investimento ma ha spiegato che il nuovo terminal sarà in grado di ospitare fino a quattro navi contemporaneamente e dotato tutte le esigenze dell’attività crocieristica compresi servizi di magazzino e stoccaggio a freddo. La decisione è frutto della riorganizzazione portuale avviata nel Paese con l’avvio delle attività dello scalo commerciale di Khalifa. L’infrastruttura dal costo di 7,2 miliardi di dollari è concepita per diventare il punto di riferimento commerciale dell’area mediorientale e ha “liberato” le banchine dello storico porto di Mina Zayed, destinate alle attività turistiche. Non a caso già nello scorso dicembre Costa Crociere ha inaugurato la prima di 15 toccate complessive previste entro il marzo 2014 con Costa Fortuna, unità da 2.720 passeggeri. Ma i progetti di diversificazione dell’economia avviati dallo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan vanno ben oltre e puntano a fare di Abu Dhabi un vero e proprio centro di gravitazione delle crociere. Mettendo a disposizione dei crocieristi, ad esempio, una spiaggia esclusiva nella parte occidentale del Paese (Al Gharbia) in grado di “allungare” di una giornata la permanenza in porto. “E’ stato identificato un tratto di litorale conosciuto come Crystal Beach, per la qualità peculiare della sua sabbia”, ha spiegato Al Muhairi. “Ne faremo una sosta di totale relax, con servizi specifici. Puntiamo a inserirla negli itinerari già nella stagione 2015/16”. Nel frattempo si arricchirà l’offerta di escursioni a terra con l’apertura prevista entro il 2015 del Louvre Abu Dhabi e le attrazioni sulla Yas Island, tra cui il Ferrari World Abu Dhabi, parco a tema aperto nel 2010.