A gennaio i bandi per il molo polisettoriale di Taranto

tct_

Via libera dal Ministero dell’Ambiente

 

Con l’ultima autorizzazione arrivata dal Ministero dell’Ambiente i bandi di gara per la realizzazione del progetto esecutivo del molo polisettoriale di Taranti e l’ammodernamento della banchina di ormeggio (75 milioni) potranno partire ai primi di gennaio. L’intervento, che permetterà l’approdo delle navi da oltre 14 mila teu, è confermato dallo stesso assessore regionale ai Trasporti, Guglielmo Minervini, che parla di  “concreta alternativa alla crisi che sta attraversando la città e l’area jonica”.

Il progetto di ammodernamento della banchina di levante del molo polisettoriale rientra negli interventi urgenti previsti nell’accordo per lo sviluppo dei traffici containerizzati nel porto di Taranto firmato il 20 giugno 2012 a Roma dal Governo, dalla Regione Puglia, dall’Autorità portuale, da SOGESID, da Ferrovie dello Stato e dalle Compagnie di navigazione e logistica che sono impegnate nello scalo: Evergreen SPA, TCT spa, Luante Estate B.V. GSI Logistic srl, Hutchison Port Taranto.

Con l’intesa TCT si è impegnata a incrementare i suoi investimenti con l’acquisto di nuove gru di ultima generazione, capaci di caricare e scaricare fino alla ventiquattresima fila della stiva delle navi, movimentando contemporaneamente quattro contenitori alla volta. L’obiettivo è la movimentazione di circa 1 milioni di Teu l’anno.