76mila km percorsi in tutto il mondo, 1002 giornate di allenamento per i 101 atleti del Tognazzi Marine Village: ecco il segreto del successo

village

Oltre 200 persone alla presentazione delle attività 2019-2020 del club velico capitolino

Oltre duecento persone hanno partecipato ieri pomeriggio alla presentazione del programma sportivo per il 2019/2020 del Tognazzi Marine Village, il circolo velico romano che quest’anno è salito sul podio otto volte in competizioni internazionali e cinque ai Campionati italiani di vela. La carica dei 101 atleti del Tognazzi Marine Village ha appena terminato la stagione sportiva e si prepara ad un nuovo anno. Nell’anno sportivo appena concluso gli atleti del circolo velico con sede sulla spiaggia di Capocotta hanno percorso ben 76mila chilometri percorsi per raggiungere le sedi delle manifestazioni nazionali e internazionali che li hanno visti protagonisti in ben 304 giorni di trasferta. Sono in tutto 1002 i giorni di allenamento effettuati per prepararsi agli appuntamenti della stagione sportiva, che vuol dire anche dieci tecnici impegnati nelle attività a terra ed in acqua.

E’ questo il circolo velico dove è cresciuto Marco Gradoni, oggi 15enne, vincitore nello scorso mese di luglio del suo terzo titolo mondiale della classe giovanile Optimist, unico atleta al mondo ad aver messo a segno questa triplietta nella specialità, e vincitore del titolo iridato a squadre. Nella sua squadra c’è anche Federica Contardi che quest’anno ha vinto il titolo europeo individuale e a squadre e il campionato italiano team race assieme a Marco, Tommaso Mesolella, Nicolò Pulito e Sophie Fontanesi. A livello internazionale si contano ancora l’oro europeo di Diletta Polverini ed Eleonora Di Silvio nel 29er e quello di Andrea Tramutola e Chiara Spota nel catamarano HC 16 Spi. Sempre nel catamarano, la medaglia di argento al campionato Europeo è andata a Federico Spina e Ludovica Festino nella classe Youth e a Lorenzo Rossi con Diana Rogge nell’Hobie Cat 16 Spi. Ma i successi del circolo velico più titolato del Lazio passano contano anche due titoli italiani (nel 29er Femminile e nel catamarano Youth) un argento e un bronzo nel Dragoon.

“La nostra è una grande famiglia – ha detto il vulcanico presidente del circolo, Guido Sirolli – i risultati sono il frutto di un lavoro incredibile portato avanti da tutto lo staff tecnico guidato dall’infaticabile direttore sportivo Giorgia Talucci. Il nostro – ha aggiunto – è un circolo giovane, nato solo sette anni fa, che fino ad oggi si è retto esclusivamente sul sostegno di 200 soci grazie ai quali riusciamo a far crescere i ragazzi in un ambiente sano e ad ottenere risultati eccezionali”.

La serata di ieri è stata anche l’occasione per presentare la nuova stagione sportiva ai tanti ragazzi che nel corso dell’estate hanno frequentato un corso presso la Scuola di Mare dell’Academy Marine Village, si sono appassionati allo sport della vela e hanno deciso di continuare l’attività sportiva seguendo i programmi invernali nell’Optimist, nell’acrobatico O’Pen Skiff, nella tavola a vela Techno 293, nel doppio 29er, nei catamarani o nella classe olimpica Laser.

Alla partecipazione alle regate si aggiunge l’organizzazione di eventi sportivi di grande rilievo a livello nazionale e internazionale, con un forte ricaduta economica per la costa laziale: ne sono stati un esempio il primo Kite Festival Città di Roma, che si è disputato lo scorso mese di aprile alla presenza delle medaglie olimpiche Sofia Tomasoni e Adeuri Corniel, il Campionato di Distretto Laser con oltre duecento concorrenti, tenutosi ad agosto nella splendida location del Porto Turistico di Roma. Il prossimo fine settimana il circolo velico, affiliato alla Federazione Italiana Vela, ospita la tappa del circuito regionale Laser al quale seguirà la tappa del circuito regionale Optimist e la Regata Nazionale Hobie Cat in calendario il 12 e 13 ottobre.